Definizione Agevolata,corse agli sportelli Equitalia

Rottamazione cartelle Equitalia, c’è tempo fino al 31 Marzo

E’ iniziata la corsa per la richiesta della rottamazione delle cartelle Equitalia, si segnalano già 350.000 istanze istanze presentate con un boom del 246% rispetto a fine 2016. Solo a fine dicembre si segnalavano solo  99.118 richieste. Per far fronte a tutta questa mole di domande, l’ente ha già predisposto che tutti i dirigenti devono supportare il lavoro di ogni ufficio operativo delle agenzie addette, soprattutto dei centri più affollati, dove perverranno le maggiori richieste. Lo Stato spera di incassare da questo provvedimento ben 3,4 miliardi in due anni , e quindi è stato deciso che molti sportelli resteranno aperti delle ore in più per far fronte alle nuove richieste di rottamazione.

Il termine ultimo di presentazione della domanda di “rottamazione” secondo la definizione agevolata è del  31/03/2017, per cui l’ente ha già avvisato attraverso una comunicazione tutti coloro che hanno dei debiti conseguiti nell’anno scorso  e che non sono stati ancora notificati. I soggetti riceveranno una comunicazione da parte di Equitalia che li invita a procedere al pagamento di suddetti debiti ancora non notificati attraverso la legge agevolata fissata dallo Stato. Nella comunicazione l’utente potrà trovare tutti i dati necessari, quali numero della cartella o avviso di pagamento, per effettuare la richiesta di pagamento.

Come presentare la domanda di rottamazione per le cartelle Equitalia

La Definizione Agevolata prevede il pagamento delle cartelle Equitalia al netto di sanzioni e interessi di mora. Per poter avviare la procedura di rottamazione cartelle Equitalia agevolata, bisognerà scaricare dal sito il modulo DA1 direttamente dal sito di Equitalia, compilarlo in ogni sua parte e presentare la domanda. Il modello potrà essere compilato anche online e presentato presso qualsiasi sportello dell’ente di riscossione, oppure inviato tramite casella di posta certificata PEC, insieme ad un documento valido, carta d’identità del soggetto richiedente.

MILANO: SEDE E LOGO EQUITALIA

Ecco l’elenco delle caselle PEC degli enti di tutte le regioni

Indirizzi di caselle PEC regionali di Equitalia a cui spedire la domanda di rottamazione cartelle esattoriali

Le istruzioni per compilare il modulo potranno essere consultate per evitare errori che possano pregiudicare l’ammissione della domanda. La procedura è semplice e può essere fatta in maniera self, senza necessita di rivolgersi necessariamente a Caf o commercialisti. L’estratto della situazione debitoria, potrà essere consultato in maniera autonoma attraverso l’accesso al sito dell’Equitalia, cliccando su situazione debitoria. Sarà necessario avere il codice INPS. Ecco le faq per chiarire ogni vostro dubbio.

da1-dichiarazione-definizione-agevolata-1

Scarica il modello  dal sito il modulo DA1

Le rate richieste potranno:

singola rata con scadenza fissata per Luglio 2017;

massimo 5 rate  con queste scadenze: luglio – settembre – novembre 2017, aprile e settembre 2018.

Equitalia sarà tenuta ad inviare entro il 31 maggio 2017 una comunicazione a tutti i soggetti che ne hanno fatto richiesta di avvenuta accettazione della pratica, con la somma totale da pagare , le date di scadenza dei pagamenti e in allegato fornirà i bollettini per i pagamenti richiesti.

Tutte le altre informazioni potrete trovarle qui

Definizione Agevolata  DL n. 193/2016, convertito in legge n. 225/2016

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *